Fairplay

Mai dimenticato fino ad oggi – anche senza medaglia

Durante una regata alle Olimpiadi del 1988 a Seoul il velista canadese Lawrence Lemieux si accorge di un incidente avvenuto sulla tratta. Vede che la vita dei due velisti é in pericolo a causa delle condizioni del mare particolarmente agitato. Senza esitare il canadese interrompe la gara e aiuta i velisti di Singapore a risolvere la spiacevole situazione. Effettuato il salvataggio continua la sua regata e giunge al traguardo al ventunesimo posto. Con il suo comportamento ha gettato al vento una medaglia ormai sicura e la fama che ne sarebbe conseguita. «Credetemi, non perdo affatto volentieri, ma nella vita ci sono cose più importanti di una vittoria» è il suo commento sull’accaduto. Non vince dunque una medaglia olimpica, ma gli viene consegnata la medaglia Pierre-de-Coubertin per meriti sportivi.

 

Maggiori informazioni sull’argomento:

Un salto in alto conteso da due amici

Un geste encore plus fort qu'une victoire sportive. Une victoire sur la vie.

Olivier

Wahre Grösse

Georg

Das sind Beispiele, da krieg ich gleich Hühnerhaut!

Carmen

Ricerca

Temi (0 di 0)

Nessun risultato

Shop (0 di 0)

Nessun risultato

Download (0 di 0)

Nessun risultato

Login

Registrati ora e approfittane

  • Ricevi gratuitamente una t-shirt «cool and clean».

  • Raggruppa i tuoi preferiti.

  • Commenta i singoli contributi, aiutandoci così a migliorare la qualità.

  • Rimani sempre aggiornato con la nostra newsletter.

  • Approfitta del supporto da parte del consulente cantonale.

Registrati

Modifica password

Inserisci una nuova password

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio

Reimposta la password

Inserisci una nuova password

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio

Reimposta la password

Inserisci il tuo indirizzo e-mail

Indirizzo e-mail non valido.