Fairplay

Un salto in alto conteso da due amici

Durante i Giochi di Los Angeles del 1932, quattro atleti del salto in alto superano gli 1,97m. Nessuno riesce però ad oltrepassare i 2 metri. Secondo le regole di allora, il vincitore si decide in uno spareggio. Ogni concorrente ha a disposizione un solo tentativo. Due di loro falliscono e in gara rimangono l’americano Robert van Osdel e il canadese Duncan A. McNaughton. Van Osdel fa cadere l’asticella. Si dirige verso McNaughton e gli consiglia di appoggiare in modo esplosivo la gamba dominante durante lo slancio. McNaughton diventa campione olimpico. I due si cono scono da quando erano student e fra di loro non c’è invidia. L’anno dopo McNaughton smarrisce la sua medaglia e van Osdel fa un duplicato in oro della sua d’argento e la offre all’amico.

Ricerca

Temi (0 di 0)

Nessun risultato

Shop (0 di 0)

Nessun risultato

Download (0 di 0)

Nessun risultato

Login

Registrati ora e approfittane

  • Ricevi gratuitamente una t-shirt «cool and clean».

  • Raggruppa i tuoi preferiti.

  • Commenta i singoli contributi, aiutandoci così a migliorare la qualità.

  • Rimani sempre aggiornato con la nostra newsletter.

  • Approfitta del supporto da parte del consulente cantonale.

Registrati

Modifica password

Inserisci una nuova password

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio

Reimposta la password

Inserisci una nuova password

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio

Reimposta la password

Inserisci il tuo indirizzo e-mail

Indirizzo e-mail non valido.

Annulla link a Facebook

Inserisci una nuova password

Per attivare il collegamento di Facebook al tuo conto, devi inserire una password.

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio